Due chiacchere sui bambini bilingue

Quando sono arrivata in Germania mio figlio aveva pochi mesi e l’argomento “bilinguismo” è diventato subito parte della nostra realtà. Ma al contrario della maggior parte delle persone, che sostengono che il bilinguismo sia un qualcosa di “gratuito” e “automatico” per i bambini, io continuo a sostenere che dietro un bambino bilingue ci sia un cammino importante e un grande sforzo da parte degli adulti che lo accompagnano. Nulla è gratis, tanto meno la conoscenza di una lingua complessa come il Tedesco. Continua a leggere

Io “Sponsor” in Tedeschia

Se c’è una cosa che ho imparato da quando vivo in Germania, è che l’argomento Geld (soldi) è molto sentito dalle famiglie tedesche. Mentre in Italia una famiglia in difficoltà è quasi a disagio ad esternare i propri bisogni, per la cultura tedesca è invece importante farlo presente a chi di dovere per poter ricevere aiuto, soprattutto se si parla di scuola e formazione culturale. Continua a leggere

Il discorso della nostra preside (tedesca)

Questa sera ho partecipato per la prima volta ad una Elternabend Schulreife o meglio la serata per i genitori dei bambini che hanno compiuto 5 anni e sono entrati in età prescolare. Schulreife significa proprio “maturo per la scuola”. La preside insieme alle maestre hanno voluto darci le linee guida educative che aiuteranno i bambini ad arrivare pronti ad affrontare la Grundschule (o scuola elementare). Continua a leggere

Un Wochenende a Bonn

Quando ho lasciato l’Italia sapevo che molti amici non li avrei più rivisti, o almeno non così facilmente. Vivendo all’estero ho scoperto quanto ci si possa sentire legati a chi come noi vive immerso in una cultura in cui non è cresciuto. Le sfide giornaliere sono toste e mai come in questi anni ho sentito il bisogno di avere degli amici che vivono la mia stessa esperienza. Continua a leggere

U9 il bilancio di salute in Germania

Quelli di voi che non vivono in Germania si staranno chiedendo: cosa significa U9? E’ semplice, U sta per Untersuchung cioè esame o visita e 9 sta per nono, in italiano si traduce come Nono Bilancio di Salute. Qui in Tedeschia come in Italia, i bambini vengono sottoposti regolarmente a dei bilanci di salute che, in tenera età si limitano alle misurazioni (peso, altezza, circonferenza cranica, ecc..) e alla verifica delle capacità di movimento. Più i bambini crescono, più durante l’Untersuchung vengono approfonditi diversi aspetti tra cui il linguaggio, la capacità visiva, l’udito, e così via. Riguardo ai denti invece, il bambino viene direzionato direttamente dal dentista di fiducia dove farà due controlli all’anno. Ma torniamo all‘U9 a cui si sottopone il bambino al compimento dei CINQUE anni. Qui è un passaggio molto importante perché si entra ufficialmente in età pre-scolare o meglio si diventa Vorschulkinder. Continua a leggere

campagna novara blogger expat