Prima elementare, istruzioni (dettagliate) per l’uso

Questa settimana io e mio marito abbiamo partecipato ad un’Elternabend (una serata informativa per Genitori), in questo caso organizzata della scuola elementare del nostro quartiere. Come già sapete, mio figlio ha compiuto cinque anni lo scorso settembre, e da quel momento ha iniziato una vera e propria trafila burocratica fatta di visite, analisi, test. Il tutto allo scopo di verificare SE sia pronto ad affrontare la prima elementare di una scuola pubblica in Germania.

Siamo solo a gennaio, e mio figlio è già stato sottoposto a tre diversi test cognitivi, l’ultimo è durato un’ora e quindici minuti. A questi aggiungiamo le visite di controllo agli occhi, il test dell’udito e almeno quattro incontri su pedagogia e, in generale, su come preparare i propri figli alla prima elementare. I test non sono ancora finiti, ce ne saranno altri, così come le riunioni. Ecco com’è andata questa volta. Continua a leggere “Prima elementare, istruzioni (dettagliate) per l’uso”

Perché Zuppa significa Amicizia.

Una sera mentre eravamo sul divano è squillato il telefono. I nostri vicini tedeschi ci hanno invitato alla “Cena per scambiarci gli auguri” a casa loro! Auguri di buon anno nuovo natürlich. Se c’è una cosa che ho imparato è che i tedeschi difficilmente si mettono ai fornelli e ancor più raramente per qualcun’altro. E non lo dico solo per le loro cucine sempre splendide splendenti o per le lunghe code al banco del precotto, è una questione di abitudine a fare le cose. Questo fatto imprescindibile rende un invito a casa per una cena, un vero e proprio evento/onore.

In questi anni ci è successo di tutto durante questi “eventi”, ma questa famiglia è davvero speciale e abbiamo subito accettato. Nei giorni successivi ho incontrato lei, la mia vicina, e chiaccherando ho chiesto “Hai in mente un menù? Posso aiutarti? Cosa portiamo? Lo sai che siamo italiani, non possiamo venire a mani vuote!”. Sul menù è stata piuttosto vaga, ma su mia insistenza ha finalmente ceduto: “Mi piacerebbe tanto il tiramisù”. Affare fatto! Continua a leggere “Perché Zuppa significa Amicizia.”

Un Wochenende a Bonn

Quando ho lasciato l’Italia sapevo che molti amici non li avrei più rivisti, o almeno non così facilmente. Vivendo all’estero ho scoperto quanto ci si possa sentire legati a chi come noi vive immerso in una cultura in cui non è cresciuto. Le sfide giornaliere sono toste e mai come in questi anni ho sentito il bisogno di avere degli amici che vivono la mia stessa esperienza. Continua a leggere “Un Wochenende a Bonn”

Affittando casa in Baviera

tetti bavaresi cercare casa baviera

Questo 2018 inizia con una grande notizia! Finalmente dopo tanti mesi di ricerche, siamo riusciti ad affittare una nuova casa, la quarta da quando abitiamo qui. Per molti di voi sarà banale, ma vi assicuro che affittare una casa qui in Baviera è davvero un’impresa titanica! Documenti, procedure, colloqui, visite organizzate e chi più ne ha, più ne metta! Sull’onda dell’entusiasmo, vi racconto le mie avventure, o meglio, disavventure, cercando casa in Baviera. Continua a leggere “Affittando casa in Baviera”

Quel giorno speciale a Pliening

matrimonio blog germania expatlife

Quando i nostri amici italiani Paolo e Alessia ci hanno annunciato il loro matrimonio eravamo felicissimi, e poi la notizia: Noi Gullen i testimoni di nozze, che onore!

Ho avuto la fortuna di partecipare a diversi eventi in questi tre anni e mezzo, ma questo è stato il nostro Primo Matrimonio Italiano in Tedeschia. Continua a leggere “Quel giorno speciale a Pliening”

Tirchieria o saggezza?

Una mattina d’inizio autunno, io e Deepa, la mia amica indiana, siamo arrivate al Lidl e ci è venuto un colpo! Il parcheggio era occupato da così tante Bmw e Mercedes che sembrava un concessionario! Deepa ridendo mi dice: “Non sapevo ci fosse la settimana dei ricchi al Lidl!”. Siamo scese dalla mia vecchia Smart e ridacchiando siamo entrate nel discount. Sono bastati pochi metri e abbiamo capito subito che cosa stava succedendo.  Continua a leggere “Tirchieria o saggezza?”

Quella volta in cui abbiamo detto NO al dentista tedesco

Vi ricordate il mio post Il protocollo per curare i denti da latte in Germania ? Ora vi racconto com’è andata a finire. Dunque, io e mio marito ci siamo detti “Ma è mai possibile che, con quello che paghiamo d’assicurazione sanitaria, non possiamo curare nostro figlio in Germania?”. Abbiamo la testa dura, ma come ripete sempre mia madre Chi la dura la vince, ed abbiamo vinto! Continua a leggere “Quella volta in cui abbiamo detto NO al dentista tedesco”