Come un attore consumato…

Dopo l’esperienza della scorsa estate che vi avevo raccontato in Cultura Tedesca: Osserva e impara, quest’anno ero pronta a tutto e invece…

Rientrati dopo tre lunghe settimane di urlaub (ops, vacanza), ci siamo ritrovati in mano un invito per la Festa Estiva del Kindergarten. La serata è stata organizzata per filo e per segno dalle educatrici che con tono pacato ci hanno detto “Ci fa molto piacere se venite e per vostro figlio state tranquilli se la caverà!”. Oddìo se la caverà a fare cosa? Continua a leggere

Il Sistema Scolastico Tedesco

Per le famiglie italiane con figli che vogliono emigrare in Germania, la scuola è certamente una delle preoccupazioni principali. Per fare chiarezza sul Sistema Scolastico Tedesco, ho intervistato Tatiana Ala.

Tatiana è un’insegnante italiana, vive a Bonn da tre anni dove collabora con un Istituto Scolastico Internazionale. Ha due figli in età scolare che ha scelto di mandare alla Scuola Pubblica Tedesca. Ultimo, ma non meno importante, è l’Autrice del blog Germania solo andata. Continua a leggere

Come trovare un Tandem di Italiano e Tedesco (Istruzioni per l’uso)

E’ maggio, e i bavaresi sentono già il profumo delle spiagge italiane, l’estate sembra lontana viste le temperature, ma il calendario dice che ormai ci siamo! Loro fremono all’idea di imparare ad ordinare un prosecco al Gardasee, e voi avete bisogno di fare pratica: Questo, signori miei, è in assoluto il momento migliore per iniziare un Tandem di Italiano e Tedesco. Continua a leggere

Due chiacchere sull’integrazione

Rientrando da una passeggiata con delle amiche mi sono ritrovata sul pianerottolo con la mia vicina di casa. Ci capita spesso di chiaccherare, lei è originaria del nord della Germania e a dirla tutta, non ha mai espresso opinioni molto positive sul vivere in Baviera. Non so perché ma ogni volta si stupisce del mio entusiasmo.

Il mio tedesco sta lentamente migliorando, così stamattina ho colto l’occasione per approfondire, visto che lei mi chiede sempre come procede la mia integrazione in Baviera, le ho chiesto: “E la tua integrazione come va?”. Lei ridendo: “Fai bene a chiedermelo perché io non sono bavarese, sono tedesca.” Continua a leggere

Non abbassare mai la guardia!

Quando si vive all’ estero, l’attenzione per i propri figli è decisamente più alta. Questo perché può capitare di incontrare persone non preparate sul bilinguismo,  e seguirli in un sistema scolastico che non si è vissuto in prima persona è impegnativo. Ogni giorno c’è una novità, un nuovo cartello da tradurre, una festa incomprensibile da organizzare, abitudini e tradizioni che non ci appartengono ma che gradualmente diventano anche nostre. E poi ci sono le richieste delle educatrici, che devo ammettere di richieste ne fanno poche nel nostro caso, ma vanno tutte attentamente ponderate. Per esempio questa volta abbiamo risposto: “No, non siamo d’accordo”. Per la prima volta ci siamo imposti, perché l’educazione al bilinguismo è una cosa seria. Continua a leggere