Tirchieria o saggezza?

Una mattina d’inizio autunno, io e Deepa, la mia amica indiana, siamo arrivate al Lidl e ci è venuto un colpo! Il parcheggio era occupato da così tante Bmw e Mercedes che sembrava un concessionario! Deepa ridendo mi dice: “Non sapevo ci fosse la settimana dei ricchi al Lidl!”. Siamo scese dalla mia vecchia Smart e ridacchiando siamo entrate nel discount. Sono bastati pochi metri e abbiamo capito subito che cosa stava succedendo.  Continua a leggere

Quella volta in cui abbiamo detto NO al dentista tedesco

Vi ricordate il mio post Il protocollo per curare i denti da latte in Germania ? Ora vi racconto com’è andata a finire. Dunque, io e mio marito ci siamo detti “Ma è mai possibile che, con quello che paghiamo d’assicurazione sanitaria, non possiamo curare nostro figlio in Germania?”. Abbiamo la testa dura, ma come ripete sempre mia madre Chi la dura la vince, ed abbiamo vinto! Continua a leggere

immagine tratta da internet

Kindergarten: Bilancio del Primo Anno.

Siamo a luglio e se devo dirla tutta, questo primo anno non è passato velocemente.

Mi ricordo che l’anno scorso, le prime settimane di Kindergarten passavo i pomeriggi a mettere in ammollo i vestiti di mio figlio. Scoprire che al Kindergarten non usano né bavaglioli né tovaglioli è stato letteralmente traumatisch. Non penso che dimenticherò mai la mia sensazione di bruttura mentre staccavo pezzi di maccheroni dai vestiti, forse perché, proprio in quei momenti, ho preso coscienza che avrei cresciuto mio figlio in un posto diverso da quello dove sono cresciuta Io. Continua a leggere

Parco divertimenti Baviera Germania Bambini

Come un attore consumato…

Dopo l’esperienza della scorsa estate che vi avevo raccontato in Cultura Tedesca: Osserva e impara, quest’anno ero pronta a tutto e invece…

Rientrati dopo tre lunghe settimane di urlaub (ops, vacanza), ci siamo ritrovati in mano un invito per la Festa Estiva del Kindergarten. La serata è stata organizzata per filo e per segno dalle educatrici che con tono pacato ci hanno detto “Ci fa molto piacere se venite e per vostro figlio state tranquilli se la caverà!”. Oddìo se la caverà a fare cosa? Continua a leggere

Tra boschi e foreste, cresce la voglia di stare all’aperto

Fin dai primi giorni a Monaco mi sono resa conto di quanto la natura e gli spazi all’aperto siano importanti per i bavaresi. Per me che sono cresciuta nelle campagne piemontesi e successivamente montagnina d’adozione, il trasferimento in Tedeschia è stato la realizzazione di un sogno: regalare a mio figlio un’infanzia all’aria aperta. Continua a leggere

Serata genitori? Nein bitte nicht!

Un pomeriggio al kindergarten mi sono ritrovata di fronte alla bacheca scolastica, così mi sono letta una breve lettera ai genitori in cui si leggeva chiaramente: “Siete tutti invitati all’Elternabend, una serata di rilassanti chiacchere al ristorante della piscina”. Io e mio marito che abbiamo ben compreso quanto qui sia importante partecipare ed essere presenti ad ogni iniziativa, ci siamo presentati belli carichi di buoni propositi e ottimisti sull’evolversi della serata. Anche perché diciamocelo, quanti problemi può generare un asilo? Ecco mettetevi comodi perché pare che per i tedeschi non ci sia niente che funzioni, ma niente di niente! Continua a leggere