Rituale femminile.

Quest’anno sarà un Natale Speciale, il nostro primo Natale in Tedeschia. Abbiamo deciso di passarlo qui,  ebbene si non torneremo in Italia, vogliamo assaporare la Baviera fino all’ultima decorazione.
Quando vivevo in Italia facevo di tutto per andare ai mercatini di Natale, ora vivo nella terra dei mercatini e non me ne vado di certo!
Ma c’è un rituale pre natalizio a cui, tutte le donne sane di mente si sottopongono almeno una volta, il giretto all’Ikea.

Oggi ho l’auto a mia disposizione, come sapete di solito giro in bicicletta ma mi è presa un’irrefrenabile voglia di andare all’Ikea e vista la distanza, ho lasciato la bici in garage.
Io e il mio piccolo, dopo una serie di contrattempi ci siamo infilati in auto e siamo partiti alla volta di Eching, che dista ad una mezzoretta da casa Gullen.

Appena arrivati, mi sono accorta che altre mamme avevano avuto la mia stessa epifania, Ikea in settimana! Incastonato mio figlio nel carrello, ci siamo subito precipitati a fare la colazione svedese… ho preso un caffé e sapeva di cartone, cartone svedese ovvio!

L’Ikea in Tedeschia è un po’ diversa da quella italiana, e non parlo solo dei prezzi che qui sono più bassi (a causa dell’IVA ovviamente), anche i prodotti differiscono. La maggior parte sono gli stessi, è chiaro, ma per esempio non ci sono gli asciugamani da bidet.
Il settore delle occasioni è ridotto all’osso, a Milano e Torino è decisamente più ricco.
Gli articoli hanno nomi differenti, sempre svedesi, ma qui leggere nomi con h, k, y buttate a caso è del tutto normale.
Importantissimo, qui l’Ikea è chiusa di domenica come gli altri negozi.
 L’atmosfera è un po’ più romantica, ma i commessi non si smentiscono. Non so se vi è mai capitato, ma all’Ikea quando chiedi un’informazione, ti rispondono subito, ma ti danno spesso indicazioni  ad cazzum. Così, cercando le ciabatte con la renna, me la sono girata in lungo e in largo, mettendo nel carrello un po’ di Natale (vedi foto) e un po’ di calduccio. La pelliccia nella foto è finta, squoiare un’animale per scaldare il culetto di mio figlio, mi sembra un tantino folle. Con 9,90€ ho comprato la base invernale per il passeggino e molto altro. Ma per quanto riguarda le decorazioni, mi sono limitata ai cuoricini. So bene che i mercatini avranno di meglio da offrirmi.
Terminata una lunga coda alla cassa, siamo finiti nell’area wurstel e con €1,50 ho comprato hot dog con cetrioli , senape piccante e bibitone.
Ecco! direte, ma non sei a dieta? ma certo amici, è stato un sacrificio in nome dell’integrazione!
Se invece volete leggere di alimentazione sana per davvero, ecco il blog della mia magrissima amica Nadia https://medium.com/@nadiacamandona

4 pensieri su “Rituale femminile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...