Il mio gatto Tedesco

Credo che i gatti siano spiriti venuti sulla terra. Un gatto, ne sono convinto, può camminare su una nuvola. Jules Verne.

Da quando abito in Tedeschia viaggio davvero tanto, ma ultimamente ho iniziato a sentire l’esigenza di fermarmi. Bello fare le valige, un po’ meno disfarle, ma la mia piccola casa continua ad essere per me il miglior posto al mondo in cui vivere. Da mesi parlavamo di quanto ci sarebbe piaciuto “allargare la famiglia”, e così, in una calda mattina di giugno, abbiamo deciso che 3 non sarebbe più stato il numero perfetto. Meglio il 4.

Il quarto Gullen è uno Sphynx nero, nato nella periferia di Liepzig in una famiglia di gattari doc. Uno scricciolo di pochi etti, desideroso solo di coccole e giochi.

Molti pensano che gli Sphynx siano particolamente brutti, chissà perché, secondo noi sono bellissimi.

immagine tratta da internet

Essendo il primo tedesco in famiglia volevamo dargli un nome altisonante, finché mio marito ha avuto un’epifania: “Lo chiameremo Netamiau!” e così è stato.

Abbiamo deciso di portarlo subito dal veterinario, sia per una visita di controllo, sia per capire che cosa comporta avere un gatto in Germania.

Ed abbiamo così scoperto di avere una piccola clinica per animali nel nostro quartiere. Una villetta tra altre villette, immersa nel verde. Erano anni che non andavo dal veterinario. Il veterinario tedesco poi, me lo immaginavo come quelli di Tierklinik, e così è stato!

Il nostro veterinario Christian è il gemello del  Tierarzt Johannes Frahm del programma Tierklinik, incredibile! Inizio a sospettare che qui in Tedeschia ci si possa iscrivere a veterinaria solo se si assomiglia davvero a un veterinario! Ma bando alle ciance, ecco cosa ci ha spiegato il Dott. Christian.

Durante la visita e la registrazione di Netamiau, ci ha spiegato che, se NON abbiamo intenzione di viaggiare fuori dalla Germania col gatto, possiamo procedere al normale piano di vaccinazioni. Se invece pensiamo di portarlo con noi fuori dalla Germania, dobbiamo procedere a fargli mettere il chip per avere il Passaporto Europeo ed è indispensabile che sul passaporto venga documentata l’avvenuta Tollwutimpfung (vale a dire la Vaccinazione Antirabbica). Se il gatto non è stato sottoposto a questa vaccinazione e si viene fermati in Austria, per esempio, la multa è di circa € 300,00 (!).

Altra cosa importante, attualmente in Germania, al contrario di chi ha un cane, i possessori di gatti non sono sottoposti a tassazione… almeno per ora.

Quanto è costata la prima visita del nostro Netamiau? 17,50€, direi onesto. Come primo approccio è stato più che positivo.

Il mio unico dubbio è: Ma se in italiano avendo un gatto sono diventata una GATTARA, in tedesco avendo un Katze (si legge Càzze) sono diventata una KAZZARA ? Mio marito dice di non preoccuparmi che tanto lo ero già prima…

Neta

Il nostro Netamiau che compirà 4 mesi il 10 luglio

 

 

4 pensieri su “Il mio gatto Tedesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...