Studiare Tedesco alla V.H.S. (Istruzioni in italiano!)

Dopo 18 mesi seduta tra i banchi di scuola della V.H.S. Volkshochschule sento di poter dare delle informazioni che spero possano essere utili ai nuovi arrivati. Le scuole che offrono corsi di Tedesco sono tante, e non sta a me giudicare quale sia meglio e quale peggio, ritengo dipenda molto dalle singole esigenze. Se siete interessati ai famosi  IntegrationsKurse,  ecco cosa è importante sapere.

A chi si rivolgono? A tutti i cittadini stranieri residenti in Germania, sia dell’Unione Europea, che extracomunitari, ma anche ai cittadini tedeschi che ritengono di non avere sufficiente conoscenza del Tedesco.

Come ci si iscrive. Individuata la V.H.S. più vicina a casa vostra, scegliete il corso, per esempio A 1.1, gli orari li trovate sulle brochure all’ingresso della scuola, ne stampano centinaia di copie ogni anno. Avete trovato quel che fa per voi? Bene! A questo punto potete rivolgervi alla segreteria che di solito osserva orari diurni (mattina e pomeriggio), la regola vorrebbe che le segretarie parlino un inglese almeno renziano, se non sapete ne il tedesco, ne l’inglese vedrete che troveranno il modo per aiutarvi!

Vi chiederanno: un documento d’identità, l’indirizzo di residenza in Germania, il numero di telefono, l’e-mail, e se avete già scelto il corso e c’è posto, servirà anche il bancomat del vostro conto tedesco. Alcune V.H.S. accettano anche contanti o bonifico.

E’ importante sapere che in segreteria, vi consegneranno un modulo da compilare ed inviare via posta (cartacea) al Bundesamt für Migration und Flütlinge, vale a dire l’Ufficio Federale per l’Immigrazione e i Rifugiati che registrerà la vostra richiesta e dopo aver fatto le valutazioni del caso, deciderà se avete diritto ad usufruire di questi corsi. Anni fa rispondevano in pochi giorni, ma nel 2016 mi sono arrivate tante segnalazioni di attese piuttosto lunghe, settimane a volta addirittura mesi! Senza l’autorizzazione del suddetto Bundesamt non potrete iniziare, quindi vi consiglio di inviare la richiesta al più presto.

Il test di ingresso in cosa consiste? Tranquilli si tratta di un test di comprensione ed è obbligatorio, almeno sapranno qual’è il vostro livello, avrete 30 minuti di tempo per crocettare. Appena ricevete la lettera di risposta dall’ Ufficio Federale (dovrebbe contenere anche le istruzioni in italiano) ricordatevi di portarla in segreteria, e finalmente potrete iniziare il vostro corso.

Cos’è un corso di integrazione? Il corso di integrazione standard è costituito da 600 ore di lezioni di gruppo, mediamente 15/20 persone per classe, ogni ora di lezione dura 45 minuti. Se il vostro livello è A 1.1 perchè zero suona male, ci sono 6 moduli da 100 ore l’uno che vi attendono, da a A 1.1 a B 1.2. Ci sono anche corsi più intensivi solo da 430 ore. C’è la possibilità di riservarsi fin dall’iscrizione il posto per tutti i moduli successivi, e ve lo consiglio vivamente, la scuola non si preoccuperà di tenervi un posto nel modulo successivo, dovete pensarci voi!

I Costi. Il costo del corso è € 1,20 l’ora (prezzo 2014/2015), il pagamento viene prelevato dal vostro conto tedesco all’inizio di ogni modulo (100 ore), le assenze non sono ne rimborsabili ne recuperabili. Ad ogni lezione vi verrà chiesto di firmare il registro presenze e in caso di assenza firmerete un Entschuldigung cioè una giustificazione, alla lezione successiva. I libri di testo sono indispensabili e non sono inclusi nel costo orario del corso ma dovrete acquistarli a parte, libreria o Amazon.

Spese di viaggio. Per ottenere il rimborso delle spese di spostamento, la condizione è che la scuola disti a più di 3 km da casa vostra. In questo caso potete chiedere in segreteria un modulo da compilare ed inviare all’Ufficio Federale per l’Immigrazione e i Rifugiati. Io ho sempre usato la bicicletta, pertanto per i dettagli chiedete in segreteria.

I Test. Oltre al test d’ingresso, ogni due moduli bisogna sostenere un test obbligatorio, lo sottolineo perchè ho avuto compagni che si sono rifiutati di farlo per principio e non hanno potuto proseguire il corso. Questi test, che anni fa in alcune V.H.S. erano addirittura facoltativi, ad oggi ottobre 2016 sono diventati selettivi! La motivazione è semplice, le richieste per partecipare sono tantissime e prosegue solo chi è seriamente motivato.

I Test finali sono sicuramente i più importanti e sono due! Uno è l’esame, durante il quale, dopo una prova scritta e un’orale, una commissione esterna alla scuola valuterà se siete ad un livello B1.  Ma non finisce qui!

Per ottenere il Zertifikat Integrationskurs, che vi darà il diritto di richiedere al Bundesamt il rimborso del 50% di quello che avete speso, dovrete partecipare al corso Leben in Deutschland, dura circa 70 ore e superare il test finale.

Per ottenere il rimborso del 50% dovrete attendere l’arrivo a casa dei due certificati con risultati positivi, dopo di che dovrete andare in segreteria dove vi consegneranno un modulo che si chiama Antrag auf Rückerstattung des Kostenbeitrag (50 Prozent) gemäß § 9 Absaz 6 Integrationskursverordnung. Una volta compilato, dovrete inviarlo al Bundesamt con una copia dei certificati e dei vostri documenti d’identità. Ci vogliono dai 2 ai 6 mesi per ottenere il rimborso che vi verrà accreditato sul conto corrente. Ricordatevi che dall’iscrizione alla richiesta di rimborso non devono passare più di due anni altrimenti addio soldi!

Il Bundesamt vi rimborserà del 50% SOLO i corsi a cui vi ha autorizzato a partecipare e che avrete concluso con successo ENTRO E NON OLTRE 2 ANNI DALL’ISCRIZIONE. Quelli che invece deciderete di fare privatamente di vostra iniziativa, sia alla VHS che alle altre innumerevoli scuole di lingue, non vi verranno rimborsati. Vi ricordo che purtroppo,

I CORSI DI TEDESCO NON SONO SCARICABILI DALLE TASSE.

Un appunto per i genitori. Non tutte le V.H.S. hanno il Kinderbetreuung, vale a dire l’assistenza ai bambini durante le lezioni, meglio informarsi  preventivamente. Vi rimando ad un mio post del 2014 Integrarsi è possibile

Se siete curiosi di sapere come è andata a finire, leggetevi anche Integrazione è parlare tutti la stessa lingua.

Vi aspetto sulla mia pagina Facebook IntantoinTedeschia.com per altre interessanti novità.

14 pensieri su “Studiare Tedesco alla V.H.S. (Istruzioni in italiano!)

    • Si Lisabetta in questi 9 mesi ho fatto enormi passi avanti, ora entro nei negozi senza problemi, guardo i cartoni in tedesco con mio figlio, il mio livello attuale è A 2.2 lunga è la strada verso il sapere!

      Mi piace

  1. Isa ha detto:

    Che lingua parli in casa? Avevi già una base di tedesco prima di arrivare? Il sistema mi sembra fantastico. Qui non esiste niente di simile perché la maggior parte degli immigrati di oggi sono già ispanofoni. Ci sono però dei corsi universitari di spagnolo per stranieri più economici dei corsi presso le scuole di lingua (circa €600-700 per 60 ore di corso). Io abito troppo lontano dall’università e devo mettermi a studiare la grammatica: sono ancora al punto in cui, potendo, preferisco parlare italiano o inglese. Ahem.

    Liked by 1 persona

    • Ciao Isa, non ho ancora capito bene dove abiti. Dunque io non avevo studiato Tedesco a scuola, ho iniziato quando siamo arrivati qui, e a casa parliamo solo Italiano. Che dire, per me la VHS è stata una manna dal cielo!

      Mi piace

      • Isa ha detto:

        Abito a Buenos Aires! Ogni tanto accarezzo l’idea di trasferirmi in Germania o in Austria, in genere quando sono esasperata dai difetti dei latini! 🙂 Anche noi parliamo solo italiano in casa, infatti non progredisco molto con la lingua.

        Liked by 1 persona

      • Isa ha detto:

        E vi viene da parlare in tedesco anziché in inglese? Parte del mio ritardo è dovuto al fatto che all’inizio mi attaccavo agli americani, con cui potevo già conversare in scioltezza in inglese (scioltezza è una parola grande, però rispetto allo spagnolo sì).

        Mi piace

  2. Si il mio cervello è sempre in modalità Tedesco, penso sia normale vivendo qui. L’Inglese qui non lo parla nessuno, o meglio lo parlano in pochi di sicuro non gli insegnanti di mio figlio. Frequentiamo anche una famiglia americana, perché mio marito è bilingue italiano/inglese (quasi trilingue col Tedesco)Io ogni volta che ci vediamo faccio degli strafalcioni, sembro in stato confusionale, praticamente lo sto dimenticando!

    Mi piace

  3. Hakuna Matata ha detto:

    Ma i certificati arrivano separati? Oppure li spediscono contemporaneamente alla fine? Perché ho da poco fatto l’esame (B1) e comunque non mi sono ancora iscritta all’Orientirungskurs…

    Liked by 1 persona

    • Hakuna Matata tutta frenesia…
      Dunque nella VHS che ho frequentato il certificato B1 va ritirato alla segreteria della scuola previa notifica via lettera. Il risultato dell’Orientirungkurs arriva invece a casa. Per avere il rimborso del B1 bisogna presentare entrambi i certificati con risultato positivo.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...